AVVISO IMPORTANTE

Il sito è stato aggiornato ad inizio anno e, pertanto, i vecchi link non sono più attivi (occorre attendere che i motori di ricerca procedano ad una nuova indicizzazione). 
Tutti i documenti sono comunque presenti nel sito e possono essere trovati con il motore di ricerca (voce "Cerca" nel menù) oppure attraverso la voce di menù "materie" nel sottomenù della materia corrispondente.

Cass. Sez. III n. 46681 del 3 dicembre 2009 (Ud. 29 set 2009)
Pres. Lupo Est. Amoroso Ric. Fatone
Urbanistica. Proprietà dell’area e responsabilità penale

Dalla disciplina dell’accessione (art. 934 c.c.) si evince che qualunque costruzione od opera esistente sopra o sotto il suolo appartiene al proprietario di questo. Consegue che l’opera abusiva comunque accede alla proprietà del suolo sicché il proprietario è il soggetto interessato a tale accessione e quindi anche alla realizzazione della stessa. Ciò costituisce elemento indiziario utile, in mancanza di ogni altra contraria risultanza probatoria, perché il giudice del merito possa riferire al proprietario del suolo la condotta contestata, ossia la realizzazione dell’opera edilizia abusiva.

 file pdf